Dal Gran Tour ai Servizi aggiuntivi! La valorizzazione del patrimonio culturale siciliano – storia, arte e teatri

Sabato 21 Aprile 2012, ore 10.30, presso il Centro Sperimentale di Cinematografia Cantieri Culturali alla Zisa (Via Paolo Gili n.4, pad.6) si terrà il dibattito tematico “Dal Gran Tour ai Servizi aggiuntivi! La valorizzazione del patrimonio culturale siciliano – storia, arte e teatri”. Interverranno l’On.le Fabio Granata – Vice coordinatore nazionale FLI, l’ On.le Daniele Tranchida – Assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, l’On.le Alessandro Aricò – Deputato Ars e candidato a Sindaco di Palermo nella lista di FLI, il Prof. Ignazio Miraglia – Coordinatore delle attività artistico-teatrali regionali ed il sottoscritto.

Programma:

Ad aprire l’incontro

Daniele Tranchida – Assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo;

a seguire gli interventi di

Alessandro Aricò – Deputato Ars, candidato sindaco di Palermo

Sebastiano Tusa – Soprintendente del Mare della Regione Sicilia

Fabio Granata – Vice coordinatore nazionale FLI

Partecipano all’incontro

il Senatore Nino Strano

l’Assessore regionale all’Economia Gaetano Armao

A confrontarsi con i relatori, illustri esponenti del mondo della cultura: Salvatore Presti – Direttore artistico de “Il Circuito del Mito”, Roberta Torre – Regista. Modererà l’incontro Alberto Samonà – Giornalista.

Il Gran Tour,

il viaggio a tappe attraverso l’Europa che i giovani aristocratici intraprendevano per perfezionare il proprio percorso di formazione umana ed accademica, ha reso la Sicilia, nei secoli, meta di un numero sempre crescente di viaggiatori attratti dal fascino antico dell’isola, dalla sua storia, dai miti, aprendola in tal modo al resto d’Europa.

Turismo e cultura, in Sicilia, si mostrano dunque intrinsecamente legati.

Oggi, una lungimirante politica di valorizzazione dei beni culturali deve però essere in grado di proporre un’originale strategia di rilancio del patrimonio storico-artistico locale, puntando ad una gestione integrata e coordinata dei siti isolani di rilievo, offrendo al contempo qualità e competitività.

L’alleanza fra pubblico e privato,

l’importanza dei cosiddetti servizi aggiuntivi (ristoranti, bookstore e tutti quei servizi che possono migliorare l’esperienza del visitatore), la tutela delle specificità etno-culturali, diventano quindi un corredo necessario all’impiego razionale delle risorse esistenti, senza per questo svilire l’identità propria del territorio; al contrario, attraverso essi la Sicilia può tornare a proporsi all’attenzione del turismo culturale internazionale, contribuendo al rilancio dell’economia isolana.

L’Addetto Stampa – Francesca Frisone + 39 349.2809360

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: